DONAZIONI

Il Denaro: croce e delizia dell'uomo.

Un prodotto puramente umano, ottimo servo ma pessimo padrone.

 

Anche il denaro, ammettiamolo, fa la sua parte.

 

Ed oggi, con la progressiva scomparsa della vera moneta fisica, in favore delle transazioni virtuali, questa strana cosa sta perdendo anche quella sua ultima parvenza di tangibilità: ed un giorno, di un futuro forse nemmeno troppo lontano, lasceremo definitivamente il portafoglio in un cassetto, e con uno smartphone faremo tutto: da aprire la porta di casa ad accendere (e forse guidare) l'auto, pagare bollette, multe, acquisti e tasse, o identificarci ad un poliziotto che ci chieda un documento...

Attenzione a non perderlo mai o dimenticarlo da qualche parte.

 

Si stanno già diffondendo i sistemi di pagamento via smartphone: tutti sicuri (forse...), velocissimi, pratici, assolutamente nemici della privacy, e con lo sgradevole effetto collaterale di disabituare le persone al valore del denaro.

Una strisciata qua, una là, ed andare in rosso senza accorgersene, guardacaso, diventa fin troppo facile... ma che ci piaccia o no, senza denaro non si va da nessuna parte, almeno nella nostra società.

Guardiamo il lato positivo. Il denaro rischia di essere un pessimo padrone: ma dall'altro lato, può diventare anche un ottimo servo.

 

Donazioni: sempre benvenute.

Qualche informazione sulla finalità delle donazioni: perchè spendere questo denaro.

 

Il TST accetta donazioni per una grande varietà di cose e progetti in corso: attualmente i "lavori in corso" sono il progetto "Religious Reproductive Rights Legal Aid fund", il programma "Right to accurate medical information", e il tanto famoso quanto controverso progetto per la costruzione della statua del Baphomet, destinata ad essere posata negli USA.

 

Per questo progetto in particolare si è deciso di creare un sistema di merito: una donazione di almeno 250$ dà alla persona il diritto di avere il suo nome inciso, visibile, sulla placca che verrà posta dietro la statua.

I donatori saranno scelti solo sulla base della cifra versata.

 

Il TST dà la garanzia, ovviamente, di non diffondere mai a nessuno, in alcun modo, i dati dei suoi iscritti: dati che ovviamente verranno tutelati secondo le normative sulla privacy. Donare comporta anche l'adesione alla newsletter del TST, ma chi volesse farlo senza comparire può contattare il Capitolo per richiedere le necessarie modalità.

 

Il TST Italiano, in futuro, ovviamente farà partire i suoi: e anche per quelli inizierà la relativa attività di fundraising.

Chiunque sia interessato a contribuire alla causa del TST, quindi, è il benvenuto, e non esiti a contattare il Capitolo.

 

 

Come effettuare una donazione al TST?

 

Nel modo più semplice: collegandosi alle pagine delle iniziative relative.

A questo proposito non è previsto su questo sito il collegamento diretto al sistema di pagamento: per correttezza di informazione, i link portano direttamente alle pagine del sito americano, in modo tale da poter leggere direttamente da quella che è la fonte principale di cosa si tratta. Solo dopo, navigando nel sito americano, chi vorrà farlo raggiungerà la pagina relativa alle donazioni.

Le pagine sono, ovviamente, in lingua originale: sono chiare e comprensibili, ma per eventuali richieste o dubbi si può contattare direttamente il Capitolo americano, oppure, qualora non si conosca l'inglese, quello Italiano.

Per quanto riguarda il Capitolo Italiano del TST, per adesso non è ancora prevista la possibilità di donare denaro: in futuro, qualora vi siano cambiamenti a riguardo, si troveranno tutte le istruzioni necessarie su questa pagina.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sfacciataggine?

Forse sì, ma alla fine, perchè no?

 

Il discorso delle donazioni è sempre una cosa complessa. Il TST è stato (troppo) spesso e volentieri accusato di "commercializzare il culto di Satana", sia da gente di varie altre fedi religiose, sia da tanti pseudo-satanisti, che da ignoranti quali sono, amano riempirsi la bocca di belle parole e buone intenzioni, in modo alla fine ipocrita ed abbastanza ridicolo.

 

"Voi lucrate sul Dio delle Origini" è stata forse la frase più divertente, già passata alla storia assieme alla successiva, "Padre Satana vi punirà per lo sfruttamento che fate di lui".

A parte il fatto che non esiste nessun Dio delle Origini e che Satana, in tutte le sue accezioni letterarie e filosofiche, non è mai stato nulla di simile, il TST non ha mai sentito di alcun "Padre Satana"...

Forse intendevano Frate Metallo?

 

Battute a parte, il TST offre dei servizi: e da sempre, i servizi hanno un loro costo.

Siamo sfacciati? Forse sì, o magari siamo più semplicemente onesti.

IL TST RITIENE CHE ANCHE LE VARIE ORGANIZZAZIONI RELIGIOSE, DI OGNI TIPO E CREDO, DEBBANO PAGARE LE TASSE COME TUTTI I CITTADINI LAICI.

 

PER QUESTO LE DONAZIONI A FAVORE DEL CAPITOLO PRINCIPALE, SECONDO LA LEGGE FEDERALE, NON SONO "TAX DEDUCTIBLE": IN PAROLE POVERE, UN CITTADINO USA CHE DECIDA DI FARE UNA DONAZIONE AL TST NON AVRA' LA DETRAZIONE FISCALE DESTINATA AI CULTI RELIGIOSI.

 

IN ITALIA IL DISCORSO E' DIVERSO: L'8X1000 VIENE DATO A 7 CANDIDATI, TRA LO STATO E 6 CONFESSIONI.

IL TST ITALIANO, SEGUENDO LA LINEA DI PRINCIPIO DEL CAPITOLO USA, NON PREVEDE DI CHIEDERE L'8X1000.

 

CERTO, SI DEVE PENSARE CHE ANCHE CHIEDENDOLO, SAREBBE UN TANTINO IMPROBABILE CHE PROPRIO IN ITALIA VENISSE DATA QUESTA POSSIBILITA' AD UN CULTO DI SATANISTI!